Poniamo fine alla persecuzione religiosa in Cina

Richiesta urgente al Ministro degli Esteri Luigi Di Maio

 

Poniamo fine alla persecuzione religiosa in Cina

0100.000
  56.033
 
56.033 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.

Poniamo fine alla persecuzione religiosa in Cina

Le autorità locali cinesi stanno facendo pressione sui destinatari degli aiuti economici sociali dello stato affinché rimuovano i simboli cristiani - come i crocifissi o le immagini di Cristo - dalle loro case. Viene imposto loro l'immediata sostituzione con i ritratti di Mao Zedong e Xi Jinping.

In alcuni casi, viene persino chiesto loro di firmare una dichiarazione in cui rinunciano esplicitamente alla loro fede cristiana.

Se non lo fanno, rischiano di perdere i benefici che ricevono, dai quali spesso dipendono.

Perché in Cina una cosa del genere non avviene senza istruzioni dall'alto o almeno non senza l'approvazione delle massime autorità.

Il partito comunista cinese non tollera che i cristiani cinesi abbiano un Dio che considerano superiore allo Stato. Il partito conta molto sull'identità culturale cinese per rimanere al potere, opprimendo tutto ciò che può minacciare la sua autorità e negando libertà e diritti umani fondamentali, quali l'espressione religiosa. 

La Cina è economicamente dipendente dalle importazioni e dalle esportazioni e dall'accesso ai mercati finanziari globali. Quindi sanzioni economiche mirate possono danneggiare molto il governo cinese.

Chiediamo quindi al Ministero degli Affari Esteri di cooperare con gli altri Paesi e di elaborare un pacchetto di sanzioni che saranno revocate solo quando il governo cinese smetterà di perseguitare religiosamente i propri cittadini.

FIRMA SUBITO la petizione in sostegno dei Cristiani perseguitati in Cina.

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Al Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio

Onorevole,

Siamo scioccati dal comportamento del governo cinese, che, secondo quanto riferito da dichiarazioni recentemente rilasciate da alcuni testimoni, fa pressione sui cittadini cristiani cinesi destinatari degli aiuti economici sociali dello stato, affinché rimuovano i simboli cristiani dalle loro case e rinuncino alla loro fede. In caso contrario, gli viene precluso qualsiasi aiuto economico da parte dello stato.

Questo, insieme al fatto che più di un milione di Uyghurs e altre minoranze sono attualmente nei campi di concentramento, fornisce un quadro chiaro: il governo cinese sta applicando come punto centrale della sua politica la persecuzione religiosa.

Onorevole, lei più volte si è definito cristiano. Come cristiano e come Ministro degli Esteri Italiani, le chiediamo di esercitare pressioni diplomatiche sul governo cinese affinché smetta di perseguitare i propri cittadini cristiani. Chiediamo anche, come mezzo di pressione, di attuare sanzioni economiche, in collaborazione con altri Paesi, che saranno revocate solo quando la persecuzione religiosa sarà terminata.

[Il tuo nome]

Poniamo fine alla persecuzione religiosa in Cina

Firma subito questa petizione!

0100.000
  56.033
 
56.033 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.